Divise da appena un punto in classifica, Sporting Altamarca e CDM Futsal si affrontano al Palamaser in una sfida che potrebbe dire molto sul futuro di entrambe le squadre. Prima del calcio d’inizio, un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del crollo avvenuto nel cantiere a Firenze. Mister Hugo de Jesus si affida in partenza a Politano fra i pali, Foti, Mentasti, Boaventura e Ortisi, risponde lo Sporting Altamarca con Miraglia, Koren, Delmestre, Boscaro e Maltauro. Le prime due occasioni per la CDM le firma entrambe Boaventura, con due conclusioni che però non inquadrano lo specchio della porta di casa ma l’Altamarca si fa vedere pericolosamente con Boscaro. Il suo sinistro viene controllato con qualche difficoltò da Politano. Al 5.30 è ancora Boaventura a scappare in contropiede ma il suo destro sibila non molto lontano dall’incrocio dei pali e si spegne sul fondo.

Il primo vero momento di svolta arriva a 8.10: lancio centrale per Del Mestre, uscita un po’ avventata di Politano che, secondo gli arbitri, commette fallo sul numero 29. Punizione per l’Altamarca ma, soprattutto, cartellino rosso per il portiere della CDM che si ritrova in inferiorità numerica. Nei due minuti, però, le occasioni migliori le colleziona proprio la squadra di De Jesus, prima con Boaventura che s’invola in contropiede ma vede il suo cucchiaio uscire di un soffio, poi con Ortisi che si fa trovare prontissimo sul rilancio lungo di Siqueira, la sua girata però termina alta. Nel mezzo, il palo esterno centrato da Koren con un tiro dalla distanza. Alla fine, i due minuti di penalità passano senza reti. Al 13′ l’uscita di Siqueira dai pali permette alla CDM di giocare con l’uomo in più, splendida palla per Ortisi che prova il pallonetto su Miraglia ma, sulla linea, salva tutto Koren che poi si addormenta un po’ e permette a Fabinho di avventarsi su di lui ma un rimpallo salva lo Sporting.

Si entra così nell’ultimo minuto del primo tempo con la CDM che ci prova: Siqueira sale centralmente e, appena varcata la metà campo, lascia partire un tiro velenoso che Miraglia riesce solo a respingere, sul pallone di avventa Ortisi ma sul suo tap-in Miraglia sfodera un vero miracolo e salva la propria porta. Passa appena una manciata di secondi e lo Sporting pesca il jolly che gli permette di andare al riposo in vantaggio per 1-0: Maltauro semina il panico nella retroguardia ospite, la palla gli sfugge proprio al momento del tiro ma carambola sui piedi di Zarantonello, tocco morbido sul quale Siqueira arriva a deviare ma non basta e la sfera finisce in rete. Una brutta doccia fredda per i ragazzi della CDM che forse non avrebbero meritato di andare al riposo sotto nel punteggio.

Nella ripresa, la prima conclusione è di Foti che, con la punta del destro, chiama Miraglia alla respinta in angolo. La risposta dei padroni di casa passa dal destro di Koren che, da posizione piuttosto defilata, cerca l’angolino sul secondo palo ma Siqueira vola e mette sul fondo. Al 3′ trema la porta dello Sportign sulla bomba mancina di Boaventura: il gran tiro del numero 70 si stampa sul palo con Miraglia ormai battuto. Al 5′ arriva il raddoppio dello Sporting, con Delmestre che s’invola in contropiede e, con la punta del destro, batte Siqueira con un tiro non potente ma precisissimo. Al 10′ Da Silva avrebbe l’occasione per far male ma il suo sinistro in diagonale viene controllato da Miraglia. Il doppio svantaggio convince la panchina della CDM a giocarsi la carta del portiere di movimento ma lo Sporting si difende sempre molto bene e la manovra degli ospiti non riesce ad essere sufficientemente fluida da impensierire la difesa. La prima grande occasione arriva al 17′ quando Fabinho trova la stoccata da centro area ma trova anche un Miraglia perfetto che va a terra in un batter d’occhi e smanaccia.

La svolta definitiva arriva a 2.30 dalla sirena: Delmestre parte in contropiede e viene fermato da Foti. Gli arbitri ritengono che il fallo sia da ultimo uomo, sebbene intorno ai due ci fossero anche Da Silva e Fabinho ma la frittata è fatta: rosso per Foti e Altamarca con l’uomo in più. I padroni di casa stavolta ne approfittano al meglio e calano il tris, chiudendo di fatto la contesa.

 

Ecco il tabellino del match:

SPORTING ALTAMARCA: Milovanovic, Vejseli, Bandiera, Bon, Maltauro, Kovacevic, Modesto, Miraglia, Boscaro, Koren, Delmestre, Zarantonello. All. Nogara.

CDM FUTSAL: Siqueira, Foti, Ortisi, Fabinho, Da Silva, Mentasti, Avellano, Zanello, Ricci, Boaventura, Parodi, Politano. All. De Jesus.

ARBITRI: Sommese di Lecco e Paoloni di Ascoli – CRONO: Rimpici di Treviso.

RETI: 19.50 Zarantonello, 24.47 e 38.26 Delmestre.

NOTE: Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del crollo nel cantiere a Firenze. Espulsi Politano a 8.10 e Foti a 37.30 entrambi per fallo da ultimo uomo. Ammonito Boaventura a 30.38