E’ uscito dal campo con il ghiaccio sulla caviglia ma per tutta la partita ha lottato senza risparmiarsi un momento. Ramon però è questo, lo sappiamo benissimo e contro l’Elledì, in una serata praticamente perfetta per la CDM, ne ha dato l’ennesima dimostrazione, non solo salvando in almeno un paio di circostante la propria porta ma togliendosi anche la soddisfazione di segnare il goal del definitivo 6-2.

“Il mio ruolo è quello di cercare di impedire ai nostri avversari di segnare – dice Ramon sorridendo – poi è stato bello segnare ma il mio compito è prima di tutto un altro. Oggi è andato bene e sono felicissimo per questo. Purtroppo l’infortunio si è fatto sentire ma io sono fatto così, se entro in campo voglio sempre dare il massimo senza risparmiarmi mai. Avevo dolore ma ho stretto i denti per poter aiutare la squadra e per dare una mano visto che mancavano già Marco e Fabinho. E meno male che questa mano è servita!”.