Una vittoria fantastica, non solo perché raggiunta nei secondi finali ma piuttosto perché frutto di tanto cuore, tanta grinta e della voglia di non accontentarsi. La CDM Futsal centra i tre punti contro una Fenice VeneziaMestre agguerritissima, che ha dato tanto, tantissimo filo da torcere ai ragazzi di Hugo de Jesus, fermato per l’influenza e sostituito in panchina da Fabinho e Mino Paoletti.

Al primo affondo i lagunari passano: Persec sorprende tutti con un destro rasoterra che infila Siqueira e fa 1-0 dopo 3 minuti. La risposta della CDM passa dai piedi di Ramon, tocco per Boaventura ma Feverani esce bene e gli chiude lo specchio. Al 5’ inizia lo show di Da Silva: l’ex-Asti parte in contropiede ma non trova lo specchio per pochi centimetri. E’ solo la prova generale del goal, che arriva un minuto dopo sempre con Da Silva: gran diagonale e palla che s’insacca sul lato opposto per il pareggio dei padroni di casa. All’11’ ci prova anche Foti ma la sua sassata trova solo i pugni di Feverani. Al 13’ la Fenice torna avanti, sempre con Persec. Il suo tiro passa anche fra le gambe di Ramon e s’insacca in rete.

La CDM però non ci sta e a meno di un minuto dall’intervallo trova il pari con Ramon che avanza centralmente e lascia partire un tiro sul quale Feverani resta beffato dalla deviazione sottomisura di Avellano. Si va al riposo sul 2-2.

Nella ripresa, la prima emozione la firma Difonzo che spara rasoterra ma Siqueira risponde presente, anche con l’aiuto del palo. All’8’ l’episodio che rischia di far crollare tutto per la CDM: Ramon, già ammonito, si scontra con Baloira a centrocampo. Il primo arbitro vede un fallo del numero 6 e tira fuori il secondo giallo. Ramon espulso e CDM in inferiorità numerica. Ma in campo oggi la Fenice ha un Persec indiavolata e al pivot basta una manciata di secondi per pungere ancora: riceve palla in area, evita l’uscita di Siqueira e deposita in porta il pallone del 3-2.

In panchina, l’inedito due Fabinho-Paoletti decide di giocarsi il tutto per tutto e Ortisi veste i panni del portiere di movimento ma per sbloccare la situazione ci vuole un missile terra-aria di Boaventua che spacca letteralmente in due la traversa, la palla torna in campo e il più lesto di tutti è il solito, inossidabile Gallo Ortisi. Tap-in vincente e 15esima rete per il capitano della CDM in questo campionato.

La CDM però sente odor di vittoria e, con coraggio, non si accontenta, continuando a schierare il portiere di movimento. E siccome la fortuna premia gli audaci, prima Boaventura salva tutto sul tiro a porta vuota di Persec a 19.22, poi a 19.50 Da Silva pesca il jolly con una gran giocata sulla destra. Diagonale perfetto e palla in rete per il 4-3. Ma non è finita qui, perché adesso tocca alla Fenice giocarsi la carta del portiere di movimento, venendo però punita subito da Boaventura che proprio sulla sirena recupera palla e calcia verso la porta sguarnita, firmando così il 5-3 finale.

 

Ecco il tabellino del match:

CDM FUTSAL: Siqueira, Foti, Ortisi, Ramon, Da Silva, Mentasti, Avellano, Zanello, Ricci, Repetto, Boaventura, Parodi. All. Paoletti.

FENICE VM: Feverati, Yaghoubian, Patrizio, Moscoso, Persec, Difonzo, Stefanon, Caregnato, Baloira, Bui, Bellu, Origgi. All. Landi.

ARBITRI: De Candia di Molfetta e Filannino di Jesi – CRONO: Manzoni di Genova

RETI: 3.21 Persec, 6.40 Da Silva, 13.18 Persec, 19.10 Avellano, 28.37 Persec, 34.43 Ortisi, 39.50 Da Silva, 39.59 Boaventura.

NOTE: Espulso Ramon a 28.21 per doppia ammonizione. Ammoniti Bui a 11.43, Bellu a 32.51 e Coregnato a 37.25.