Le doppiette del solito Boaventura e degli inossidabili Ortisi e Foti, la prima rete in maglia CDM di Pedro Siqueira, i tanti minuti a resistere al portiere di movimento avversario. Già solo così ci sarebbe di che applaudire alla prestazione della squadra contro il Città di Mestre ma, forse, il vero grande capolavoro di mister Hugo de Jesus nella serata di Campo Ligure è da cercarsi altrove. In un periodo particolare, contraddistinto dalle partenze di Magurno, Gargantini e Saponara, il tecnico della CDM non solo ha messo a segno una vittoria tanto convincente quando importantissima per la classifica, ma lo ha fatto dando ampio spazio nelle rotazioni a giovani come Avellano e Ricci, mandando quindi un messaggio chiaro a tutto lo spogliatoio.

“Chi vive nel mondo del calcio da una vita sa benissimo che a volte queste situazioni capitano – conferma lo stesso tecnico – A volte sono decisioni prese direttamente dalla società, a volte per la volontà dei giocatori ma noi dobbiamo sempre farci trovare preparati. Io sono uno che pensa tanto a far crescere i giovani ma con calma, con i piedi per terra e lavorando piano piano. Oggi Avellano e Ricci hanno avuto la loro possibilità e sono felicissimo perché entrambi sono stati all’altezza dell’importanza di una partita non facile. Voglio parlare anche di Lombardo, che sta rientrando dopo i problemi iniziali di infortuni che lo hanno rallentato un po’ ma sono convinto che anche lui riuscirà a trovare il suo spazio. La maglia per il sabato e il venerdì si guadagna in settimana, questi ragazzi hanno lavorato bene e hanno dimostrato di avere la qualità che pensavamo”.

“Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile – ammette De Jesus – Se guardi la classifica vedi che il Mestre era lì, vicino a noi. E’ una squadra con valori importanti e ha giocatori d’esperienza. Noi abbiamo fatto un buon primo tempo ma sicuramente l’inizio del secondo tempo, con quella mentalità lì, con due reti segnate subito, ci ha aiutato a vincere questa partita. Sono molto contento dei ragazzi che hanno lavorato bene in settimana e stasera abbiamo raccolto i risultati del lavoro”.

Archiviata questa vittoria, ora la CDM avrà due settimane per preparare la delicatissima sfida in casa della capolista Petrarca Padova. “Sarà un’altra partita difficilissima – conclude de Jesus – contro una squadra ancora imbattuta in campionato. Mi aspetto una bella gara, conosco bene alcuni dei loro giocatori e con alcuni ho anche giocato contro. Noi cercheremo di lavorare bene queste due settimane, anzi siamo anche stati fortunati ad avere questo tempo extra a disposizione grazie alla sosta di campionato, per andare lì ad affrontare quella che è senza dubbio una grande squadra”.