La CDM Futsal si regala un Natale a dir poco sontuoso, andando a render visita alla capolista Petrarca Padova, ancora imbattuta in campionato, centrando un pareggio per 4-4 che ha il sapore di una mezza vittoria, visto il cammino messo in mostra fin qui dai padroni di casa. Mister De Jesus schiera, nel quintetto iniziale, Siqueira, Foti, Ortisi, Fabinho e Bonaventura. Rispondono i padroni di casa con Bastini, Molaro, Marchese, Parrel e Victor Mello. Il primo acuto è della squadra di mister Giampaolo che va vicina al goal con la bordata di Molaro ma Siqueira dice di no. La replica della CDM è in un contropiede perfetto orchestrato da Foti, assist al centro per l’accorrente Boaventura, tiro di prima intenzione ma è provvidenziale la deviazione di Victor Mello in scivolata e la palla finisce in angolo. Il Petrarca passa al 2′ con uno schema su punizione: Marchese spara rasoterra, Parrel si fa trovare pronto sul secondo palo e insacca l’1-0. A 7.31 è lo stesso Parrel a raddoppiare, al termine di un’azione avvolgente da sinistra a destra.

Il doppio schiaffo subito però non scoraggia la CDM che ha il grandissimo merito di restare in partita e di crederci, sostenuta da un paio di grandi parate di Pedro Siqueira. La squadra di De Jesus torna a farsi pericolosa con una rasoiata di Foti che sfila di un soffio sul fondo, poi riesce a riportarsi in scia grazie alla rete di Fabinho, che al 15.44 mette dentro la settima rete stagionale: dai-e-vai fra lo stesso Fabinho e Boaventura, pallone di ritorno per il pivot e gran destro su cui Bastini non può nulla e lo svantaggio è dimezzato.

La formazione di De Jesus, al di là del punteggio, dà comunque la netta impressione di essere pienamente in partita e di poter rispondere colpo su colpo agli avversari, costringendo il Petrarca agli straordinari dal punto di vista dell’agonismo. La squadra patavina, infatti, si carica di falli e al 18.04 la sesta infrazione di squadra manda Boaventura al tiro libero. Il Boa è freddissimo e non sbaglia, riportando il match in perfetta parità. Il primo tempo si chiude qui, confermando le aspettative della vigilia su un match che tutti si attendevano come spettacolare e combattuto.

Nella ripresa, l’equilibrio si spezza al 4.54 grazie alla rete di Molaro, che riporta avanti i padroni di casa sfruttando un eccesso di sicurezza di Da Silva. Ma la CDM non si scompone e risponde subito per le rime: prima ci prova Matteo Avellano con una gran girata di prima intenzione sulla quale deve distendersi Bastini, poi sale in cattedra Foti che mette dentro il suo ottavo centro stagionale. Il numero 3 della CDM scatta sulla sinistra su l’imbucata perfetta del neo-acquisto Mentasti e, con astuzia e precisione, anticipa tutti con un colpo da biliardo che manda la palla a insaccarsi a ridosso del secondo palo per il momentaneo 3-3 dopo poco meno di 6′ di gioco.

Il botta e risposta continua, con Molaro che dopo appena un minuto insacca il 4-3 con un missile terra-aria dal limite dell’area, anche se sull’azione pesa forse una spallata galeotta dello stesso Molaro per liberarsi della marcatura di Fabinho. La CDM prova a rispondere subito ma il mancino di Boaventura sibila sul fondo, sfiorando l’incrocio dei pali alla destra di Bastini. Stessa sorte tocca poco dopo al destro di Molaro mentre Foti, un minuto dopo, trova la risposta d’istinto del portiere patavino.  

Al minuto 14.47, i patavini avrebbero l’opportunità di allungare: Fabinho commette il sesto fallo e manda Marchese al tiro libero. A togliere le castagne dal fuoco ci pensa però Siqueira che sfodera l’ennesima grande parata della sua partita, tenendo la CDM in scia agli avversari. E alla fine, a meno di 4′ dalla sirena, arriva l’occasione giusta: un altro gran tiro di Boaventura trova Bastini pronto a dire no ma, sulla ribattuta, la palla finisce sui piedi di Fabinho, tutto solo davanti alla porta avversaria. Victor Mello lo cintura e il pivot della CDM finisce a terra senza poter calciare a rete da ottima posizione: per gli arbitri è rigore. Dal dischetto va capitan Ortisi, Bastini danza sulla linea di porta e riesce a intercettare il tiro del Gallo ma arriva il fischio dell’arbitro a comandare la ripetizione. Stavolta sulla palla va Boaventura che non sbaglia: botta centrale sotto la traversa e si torna in parità, fra le proteste dei giocatori del Petrarca che costano il giallo a Parrel.

E’ il sigillo finale ad una partita spettacolare e combattutissima, fra due squadre che hanno interpretato al meglio l’impegno. Da una parte un Petrarca che conferma di essere la corazzata che tutti inseguono, dall’altra però una CDM Futsal assolutamente all’altezza dell’avversario, capace di dare filo da torcere alla formazione di mister Giampaolo e di rispondere davvero colpo su colpo. Risultato a parte, la prestazione di tutto il gruppo è la miglior conferma possibile dei progressi che questa CDM ha fin qui saputo compiere e che l’hanno meritatamente portata a navigare stabilmente nei quartieri altissimi della classifica. E ora, dopo Natale, sotto con l’ultima fatica dell’anno e del girone d’andata: sabato 30 dicembre contro il Lecco, per un giro di boa da 10 in pagella.

 

Ecco il tabellino del match:

VINUMITALY PETRARCA: Bastini, Molaro, Follador, Marchese, Rafinha, Collatuzzo, Parrel, Victor Mello, Guga, Alves, De Luca, Ben Lamrabet. All. Giampaolo.

CDM FUTSAL: Siqueira, Foti, Ortisi, Zanello, Fabinho, Da Silva, Mentasti, Lombardo, Avellano, Ricci, Boaventura, Parodi. All. De Jesus.

ARBITRI: Landi di Prato e Lavanna di Pesaro – CRONO: Rasia di Bassano del Grappa.

RETI: 2.45 Parrel, 7.31 Parrel, 15.44 Fabinho, 18.04 (t.l.) Boaventura, 24.54 Molaro, 26.06 Foti, 27.29 Molaro, 36.28 (rig) Boaventura

NOTE: Ammoniti 2.42 Ortisi, 28.36 Guga, 31.56 Foti, 33.43 Boaventura,36.24 Victor Mello, 36.26 Parrel