La Sampdoria chiude con un grande sorriso il 2022, battendo il fanalino di coda Fenice Veneziamestre al termine di un match tiratissimo, con i blucerchiati capaci di tenere per larghi tratti il pallino del gioco senza però riuscire a piazzare l’allungo decisivo. La prima occasione arriva al 12’ quando Moscoso, dal limite dell’area, non inquadra la porta di Politano e spedisce sul fondo da posizione molto invitante. La Sampdoria risponde per le rime con la premiata ditta Renoldi-Ortisi, in un’azione che sembra la fotocopia di quella che ha portato il Gallo di Augusta al goal contro il Lecco tre giorni fa: assist al bacio del numero 11 blucerchiato ma stavolta Ortisi arriva con un soffio di ritardo e, in scivolata, non riesce a mettere in rete.

I ragazzi di mister Cipolla continuano a premere e al 16’ raccolgono i frutti: Renoldi ruba palla in difesa e si lancia in uno dei suoi tipici strappi lungo la fascia, rasoiata sotto l’incrocio dove il pur ottimo Yaghoubian non può arrivare e Sampdoria in vantaggio.

Nella ripresa il copione non cambia: blucerchiati col piede sull’acceleratore e Fenice che si difende con ordine e prova a far male in ripartenza. Al 4’ però è la Samp ad andare vicinissima al goal: Salamone pesca Ortisi in area, tocco intelligente del capitano a premiare l’inserimento di Galan sul secondo palo ma il tap-in a botta sicura si stampa sul legno. Un minuto dopo è ancora Ortisi a vestire i panni dell’assist-man, stavolta a beneficio di Scigliano: tiro rasoterra e palla che sfiora il palo alla destra del portiere ospite.

Al 6’ arriva la doccia fredda per i tifosi della Samp: Ruis ruba palla sul palleggio avversario e si decentra verso destra, tiro secco che sorprende Politano e la Fenice pareggia i conti. La reazione della Samp non si fa attendere ma la girata di Saponara finisce sulla traversa, con Yaghoubian ormai fuori causa. Il pivot blucerchiato però si rifà poco dopo e con gli interessi: Galan riconquista palla e lo serve in area, Saponara ha la freddezza di aggiustarsi il pallone con una finta che manda fuori giri due avversari, tiro secco e palla in rete. Siamo all’11’ e la Samp torna avanti.

Nei minuti che restano prima della sirena la squadra di Cipolla amministra il gioco, sfiorando in un paio di occasione la rete del tris ma il risultato non cambia più. I blucerchiati mettono altri tre punti sotto l’albero e aprono il girone di ritorno nel migliore dei modi, rispondendo alla vittoria della Leonardo e riconquistando così la seconda posizione in classifica. Ora il rompete le righe per le festività natalizie, in vista della ripresa degli allenamenti fissata per il 28 dicembre e il ritorno in campo, in trasferta, contro Pordenone.

Ma ora è tempo di ricaricare le batterie: tanti auguri a tutti i tifosi blucerchiati dalla grande famiglia Sampdoria Futsal!

 

Il tabellino del match:

SAMPDORIA: Lo Conte, Foti, ortisi, Pastorello; Scigliano; Salamone, Renoldi, Galan, Rossini, Saponara, Boaventura, Politano. All. Cipolla.

FENICE VM: Baldresca, Yaghoubian, Franzoi, Moscoso, Stefanon, Zanotto, Caregnato, Ruis, Origgi, Baloira, Bui. All. Landi.

ARBITRI: Mella di Roma1 e Franco di Como – CRONO: Negm di Bra.

RETI: 16.02 Renoldi, 26.23 Ruis, 31.26 Saponara.

NOTE: Ammoniti 10.58 Stefanon, 16.49 Boaventura, 33.10 Salamone, 28.36 Caregnato.