Dopo il ko in casa dello Sporting Altamarca, la CDM Futsal torna a calcare il parquet di casa a Campo Ligure con il chiaro obiettivo di riprendere il filo del discorso interrotto pochi giorni fa. Di fronte, un Modena Cavezzo affamato di punti salvezza. “Mi aspetto un’altra partita difficile – spiega Fabinho – Lo vediamo anche dalla classifica che stiamo affrontando un girone livellato, in cui ogni squadra ti può creare problemi. Dovremo dimostrare ancora una volta di che pasta siamo fatti ma anche questa settimana abbiamo lavorato bene e con la concentrazione necessaria per far bene, ma dobbiamo sempre tenere a mente che la differenza di classifica non conta nulla quando l’arbitro fischia l’inizio. All’andata, ad esempio, dopo un primo tempo molto equilibrato e combattuto, riuscimmo ad avere la meglio e, alla fine, a vincere per 4-2 ma ogni partita fa storia a sé e non è mai semplice imporsi, contro nessun avversario”.

Dal collettivo al singolo: Fabinho sabato è rientrato da un lungo periodo di stop per infortunio ed è subito entrato con un buon minutaggio. “Sicuramente ancora devo riprendere il giusto ritmo partita – confessa – A livello fisico non è stato facile però non possiamo darci degli alibi per la sconfitta contro l’Altamarca. Loro hanno fatto una partita organizzata e hanno meritato la vittoria. Abbiamo giocato un primo tempo alla pari ma poi, nel secondo tempo, non è andata bene. Però non dobbiamo pensare che quando vinciamo siamo i migliori e nemmeno che quando perdiamo siamo i più scarsi. Bisogna solo voltare pagina e pensare subito alla prossima partita”